Memorandum ai dipendenti Nokia da Stephen Elop, Android o Windows 7 in arrivo su Nokia!
- Ciao Mondo

Voglio solo tradurre la lettera di Stephen Elop integralmente senza commenti perche se questa lettera è vera i commenti sono superflui.

Ciao a tutti,

C'è una storia pertinente di un uomo che stava lavorando su una piattaforma petrolifera nel Mare del Nord. Si svegliò una notte da una forte esplosione, che improvvisamente avvolse la sua intera piattaforma col fuoco. In pochi momenti, venne circondato dalle fiamme. Attraverso il fumo e il calore, miracolosamente usci dal caos fino ad arrivare su uno dei bordi della piattaforma. Quando abbassò lo sguardo oltre il bordo, tutto quello che poteva vedere erano le acque scure e fredde dell’Atlantico.


Mentre il fuoco gli si avvicinava, l'uomo aveva pochi secondi per reagire. Poteva stare sulla piattaforma, e, inevitabilmente, essere consumato dalle fiamme ardenti. Oppure, poteva buttarsi da 30 metri nelle acque gelide. L'uomo era in piedi su una piattaforma in fiamme, e aveva bisogno di fare una scelta.

Decide di saltare. In circostanze normali, l'uomo non si sarebbe mai sognato di buttarsi in quelle acque gelide. Ma quelli non erano tempi normali - la sua piattaforma era in fiamme. L'uomo sopravvie alla caduta nelle acque. Dopo essere stato salvato, egli osserva che "una piattaforma che brucia" ha provocato un cambiamento radicale nel suo comportamento.

Anche noi, siamo in piedi su una "piattaforma di che brucia", e dobbiamo decidere come cambiare il nostro comportamento.

Nel corso degli ultimi mesi, ho condiviso con voi quello che ho sentito dai nostri soci, operatori, sviluppatori, fornitori e da voi. Oggi, ho intenzione di condividere ciò che ho appreso e ciò in cui credo.

Ho imparato che stiamo in piedi su una piattaforma in fiamme.

E abbiamo più di una esplosione, abbiamo più punti di calore che si stanno circondando con il loro fuoco ardente.

Ad esempio, vi è un intenso calore proveniente dai nostri concorrenti, più rapidamente di quanto ci aspettavamo. Apple ha scosso il mercato, ridefinendo lo smartphone, attraendo sviluppatori su un sistema chiuso, ma molto potente.

Nel 2008, la quota di mercato di Apple nella gamma $300 e più è stata del 25 per cento, entro il 2010 essa è aumentata al 61 per cento. Essi godono di una curva incredibile di crescita, con un 78 per cento di crescita anno su anno degli utili nel quarto trimestre 2010. Apple ha dimostrato che, se ben progettato, i consumatori acquistano un telefono cellulare ad alto prezzo, e gli sviluppatori creano applicazioni di alto standard. Hanno cambiato il gioco, e oggi, Apple è proprietaria della gamma di fascia alta.

E poi, c'è Android. In circa due anni, Android ha creato una piattaforma che attira gli sviluppatori di applicazioni, fornitori di servizi e i produttori di hardware. Android è apparso con dispositivi di fascia alta, e sta ora vincendo la fascia media, e velocemente arriveranno ai telefoni sotto i €100. Google è diventato una forza gravitazionale, ciao mondo.it, che attira molta della innovazione del settore al suo nucleo.

Non dobbiamo dimenticare la fascia di prezzo bassa. Nel 2008, MediaTek ha fornito design completo per i chipset di telefoni cellulare, che consente ai costruttori nella regione di Shenzhen in Cina la produzione di telefoni a un ritmo incredibile. Secondo alcuni, questo ecosistema oggi produce oltre un terzo dei telefoni venduti nel mondo – conquistando i nostri territori nei mercati emergenti.

Mentre i concorrenti versano fiamme sulla nostra quota di mercato, cos’è successo a Nokia? Siamo rimasti indietro, abbiamo perso grandi territori, e abbiamo perso tempo. A quel tempo, abbiamo pensato di prendere le decisioni giuste, ma, con il senno di poi, ci troviamo anni dietro.

Il primo iPhone fu spediti nel lontano 2007, e ancora non abbiamo un prodotto che sia vicino alla loro esperienza. Android è venuto sulla scena poco più di 2 anni fa, e questa settimana hanno preso la nostra posizione di leadership dei smartphone. Incredibile.

Abbiamo delle fonti brillanti di innovazione all'interno di Nokia, ma non lo stiamo portando verso il mercato abbastanza velocemente. Abbiamo pensato che MeeGo sarebbe stata una piattaforma vincente per gli smartphone di fascia alta. Tuttavia, a questo ritmo, entro la fine del 2011, potremmo avere un solo prodotto MeeGo sul mercato.

Nella fascia media www.ciaomondo.it, abbiamo Symbian. Che ha dimostrato di essere non competitivo nei principali mercati come il Nord America. Inoltre, Symbian sta dimostrando di essere un ambiente sempre più difficile in cui sviluppare e rispondere alle esigenze dei consumatori in continua espansione, con conseguente lentezza nello sviluppo del prodotto e anche la creazione di una posizione di svantaggio quando cerchiamo di approfittare delle nuove piattaforme hardware. Come risultato, se continuiamo come prima, rimarremmo sempre più indietro, mentre i nostri concorrenti avanzano sempre di più.

Alla fascia di prezzo bassa, gli OEM cinesi stanno sfornando un dispositivo molto più veloce, come un dipendente Nokia ha detto che solo in parte per scherzo, "del tempo che ci vuole a noi per preparare una presentazione di PowerPoint". Sono veloci, sono economici, e ci stanno sfidando.

E l'aspetto veramente sconcertante è che non stiamo neppure combattendo con le armi giuste. Siamo ancora troppo spesso cercando di affrontare ogni fascia di prezzo su un dispositivo-contro-dispositivo.

La battaglia dei dispositivi è ora diventata una guerra di ecosistemi, in cui gli ecosistemi comprendono non solo l'hardware e il software del dispositivo, ma gli sviluppatori, applicazioni, e-commerce, pubblicità, ricerca, applicazioni sociali, servizi di locazione, comunicazioni unificate e molte altre cose. I nostri concorrenti non stanno prendendo le nostre quote di mercato con i dispositivi, stanno prendendo le nostre quote di mercato con un intero ecosistema. Questo significa che dobbiamo decidere se costruire, catalizzare o partecipare ad un ecosistema.

Questa è una delle decisioni che dobbiamo fare. Nel frattempo, abbiamo perso quote di mercato, abbiamo perso quote di mente e abbiamo perso tempo.

Martedì, Standard & Poor's ha comunicato che metterà il nostro rating A a lungo termine e A-1 a breve termine sul credit watch negativo. Si tratta di un'azione di rating simile a quella che Moody's ha preso la scorsa settimana. In pratica ciò significa che durante le prossime settimane faranno un'analisi della Nokia, e decidere su un possibile declassamento dei rating del credito. Perché queste agenzie di credito contemplando questi cambiamenti sono preoccupati per la nostra competitività.

La preferenza dei consumatori per Nokia è diminuita in tutto il mondo. Nel Regno Unito, la nostra preferenza di marca è scivolata al 20 per cento, che è di 8 per cento in meno rispetto all'anno scorso. Questo significa che solo 1 su 5 persone nel Regno Unito preferiscono Nokia ad altre marche. E anche negli altri mercati, che sono tradizionalmente i nostri capisaldi: Russia, Germania, Indonesia, Emirati Arabi Uniti, e così via.

Come siamo arrivati a questo punto? Perché restiamo indietro, quando il mondo intorno a noi si è evoluto?

Questo è ciò che ho cercato di capire. Credo che almeno una parte di ciò è dovuto al nostro atteggiamento all'interno di Nokia. Abbiamo cosparso di benzina la nostra piattaforma. Credo che abbiamo mancato di responsabilità e di leadership per allineare e dirigere la società in questi tempi dirompenti. Abbiamo avuto una serie di incidenti. Non siamo stati abbastanza veloci a realizzare l'innovazione. Non stiamo collaborando internamente.

Nokia, la nostra piattaforma è in fiamme.

Stiamo lavorando su un percorso in avanti - un percorso per ricostruire la nostra leadership di mercato. Quando condivideremo la nuova strategia l’11 febbraio, sarà un grande sforzo per trasformare la nostra società. Ma, credo che insieme possiamo affrontare le sfide che ci attendono. Insieme, possiamo scegliere di definire il nostro futuro.

La piattaforma in fiamme, su cui l'uomo si è trovato, ha imposto all'uomo di modificare il suo comportamento, e fare un passo audace e coraggioso in un futuro incerto. Fu in grado di raccontare la sua storia. Ora, abbiamo una grande opportunità di fare lo stesso.

Stephen.

Mi verrebbe di dire finalmente. Dai buttati che è morbido….. Hahahahahahah.


Fonte